Cuneyt Unsal

Cüneyt Ünsal nasce a Smirne e si laurea in Discipline Musicali con indirizzo specifico in canto lirico presso l’Università Dokuz Eylül della sua città.

Intraprende giovanissimo la carriera di baritono e si afferma nel panorama nazionale del suo paese nel 1998, qualificandosi ad una severissima selezione per Giovani Cantanti presso il Teatro di Stato di Smirne. Qui debutta diversi ruoli principali tra i quali Figaro ne Il Barbiere di Siviglia, Giorgio Germont in La Traviata, Ford in Falstaff, Escamillo in Carmen e Valentino nel Faust di Gounod.

Ha partecipato nel suo paese a numerosi festival musicali, riscuotendo sempre ottimi consensi di pubblico e critica. In Italia ha debuttato col ruolo di Dandini ne La Cenerentola in collaborazione con il Teatro La Fenice di Venezia. Ha cantato successivamente in una produzione dell’opera contemporanea Processo a Babbo Natale di Roberto Molinelli, del quale ha anche interpretato L’ORATORIO Papa Wojtila in occasione del primo anniversario dalla morte del Papa per il Teatro Giordano di Foggia, il Teatro Rossini di Pesaro e il Teatro di Ortona.Nel 2006 ha debuttato in Carmina Burana di Carl Orff e Alfio nella Cavalleria Rusticana di P.Mascagni al Teatro Donizetti di Bergamo.In seguito al successo conseguito nel ruolo di Dandini, è stato riconfermato dal Teatro La Fenice e dal Conservatorio di Venezia per il ruolo di Don Giovanni di Mozart. In ottobre 2006 ha partecipato ad una tourneé in prestigiosi teatri di Germania, Svizzera, Austria, Norvegia, Danimarca e Olanda interpretando Marcello ne La Bohème, Giorgio Germont ne La Traviata.Ha interpretato il ruolo di Jago dall’Otello di Giuseppe Verdi con la regia di Renato Bruson nel circuito lirico Abbruzzese.

Tra gli impegni più importanti delle ultime stagioni ricordiamo: Figaro ne Il Barbiere diSiviglia al Teatro Olimpico di Vicenza ( anche su DVD ) , ruolo che ha ripetuto nella versione di Paisiello con il Maestro Donato Renzetti, Falstaff ( Ford ) e Il Tabarro  (Michele) all’Opera Nazionale diTirana, Sharpless in Madama Butterfly al Festival Gijon diretto da Mariano Rivas e con Massimiliano Pisapia.

Ha vestito per la prima volta nel difficile e impegnativo ruolo di Enrico ne Il Campanello di Donizetti al Teatro Politeama Greco di Lecce con la direzione di Alessandro Sangiorgi e la regia di Tito Schipa Jr. Successivamente ha cantato Marcello ne La Bohème al Teatro Cilea di Reggio Calabria con la regia di Mario De Carlo e Amarilli Nizza nel ruolo di Mimì ( a breve su DVD ).A Ravenna ha eseguito  Il Requiem di Faurè .E’ stato protagonista nell’opera moderna “Arcibaldo Sonivari” di Mario Pagotto al Teatro Concordia di Pordenone.Ha cantato con L’Orchestra Sinfonica di Bari “Le sacre du Napoleon” Rielaborazione di Napoleone Bonaparte con musiche Giovanni Paisiello ( Prima esecuzione Italiana ). Recentemente ha partecipato ad un importante concerto lirico con L’Orchestra Sinfonica di Izmir e  i migliori solisti dell’Opera di Stato ripreso dalla Radio Televisione Nazionale Turca.

Nell’ agosto 2016 è stato scelto per il corso di  perfezionamento in repertorio Verdiano all’Accademia del Teatro Comunale di Bologna approfondendo il repertorio Verdiano con i docenti Leo Muscato, Elena Rizzo, Amedeo Salvato, Fabrizio Cassi, Stefano Conticello. Successivamente nell’Ottobre 2016 ha debuttato nel ruolo di Francesco de I Masnadieri di G.Verdi al Teatro Verdi di Busseto per il Festival Verdi con la regia di Leo MUSCATO e con la direzione di Simon KRECIC. Nel 2017 ha cantato al Teatro Pergolesi di Jesi nel La Traviata di G. Verdi nel ruolo del Marchese  Douphol.

Si è perfezzionato con i maestri Renato Bruson, Maurizio Arena, Mauro Trombetta, Alessandra Rossi, Bruno de Simone.

Ha al suo attivo due incisioni con Ensemble Giordano : All’Opera dopo L’Opera e Le Canzoni di Ludwig uscito con la rivista Amadeus.Interpreta il ruolo del protagonista “Nardo”nel Dvd recentemente uscito “Il Filosofo di Campagna” di B.Galuppi della casa discografica “Bongiovanni”.

video