Mireille Lebel

Il mezzosoprano canadese Mireille Lebel è cresciuto a Vancouver e ha studiato musica all’Università di Toronto e all’Università di Montreal. A seguito dei suoi studi le sono state assegnate importanti borse di studio dal Canada Council e dalla Jacqueline Desmarais Foundation e ha proseguito la sua formazione artistica come membro dell’Atelier Lyrique de l’Opéra de Montréal. Nel 2009, è stata vincitrice del concorso Jeunes Ambassadeurs Lyriques che le è valso un invito a far parte dell’ensemble stabile del Teatro Erfurt. Durante tutto il periodo nell’ensemble, ha cantato ruoli da protagonista, in alcune delle più importanti opere in repertorio. Ora sta facendo debutti di grande successo nei Teatri d’Opera e Orchestre in Europa e Nord America. Mireille risiede a Berlino.

Nella stagione 2007/2008 ha fatto il suo debutto importante con la André Turp Musical Society (recital Schubert) le Edmonton e Houston Symphony Orchestras (entrambe per The Messiah), l’Edmonton Opera (Carmen) e con Bernard Labadie e Les Violons du Roy in una Schubertiade registrato per la trasmissione su Espace Musique di Radio Canada. Come membro dell’Atelier Lyrique de l’Opéra de Montréal dal 2006 al 2009 ha ricoperto vari ruoli con la compagnia, tra cui Flora in La Traviata, Mallika in Lakmé (trasmessa su National Public Radio) e Kate Pinkerton in Madama Butterfly. Con l’Atelier Lyrique è apparsa come Concepción in L’Heure Espagnole e Lisetta in Il Mondo della Luna.

La sua stagione 2008/2009 ha visto un intenso mix di opere liriche e concerti tra cui la 2a Sinfonia di Mahler con Jacques Lacombe e l’Orchèstre Symphonique de Trois − Rivières, un programma di arie Vivaldi e Handel al Blumental Festival di TelAviv con Jeanne Lamon e Les Violons du Roy, Haydn’s Stabat Mater con Bernard Labadie (trasmesso su Espace Musique), Cupido in Venere e Adone con il Boston Early Music Festival, Il Messia con Jean − Marie Zeitouni e San Antonio e Houston Symphonies, Dorabella in Cosi fan Tutte con l’Atelier Lyrique de l’Opéra de Montréal, Myrtale in Thais di Massenet con Pacific Opera Victoria, il ruolo di Messagiera nell’Orfeo di Monteverdi e la prima mondiale di un’opera da camera scritta per lei dal canadese Michael Matthews, trasmessa dalla CBC.

Nel 2009/2010 è diventata membro dell’ensemble al Teatro Erfurt. I suoi ruoli con la compagnia includevano Cherubino in Le Nozze di Figaro, il ruolo principale in L’infante e sorelle e Ottone nell’Agrippina di Handel. Tornò a Montreal per cantare il ruolo di Dorothée nella produzione Doucet-Barbe di Cendrillon per l’Opéra de Montréal e cantò Zwei Gesange Op.91 di Brahms con il pianista Francis Perron e il violista Marcus Thompson al Montreal Chamber Music Festival. Ha debuttato con la filarmonica malese nel ruolo principale in Carmen (in concerto) diretto da Bernard Labadie e con la Calgary Symphony nel Messia di Handel diretto da Ivars Taurins.

 

Nella stagione 2010/2011, ha recitato in due importanti ruoli di Mozart come Annio in La Clemenza di Tito con l’Opera Atelier di Toronto e Idamante in Idomeneo con il Teatro Erfurt. Ha anche debuttato con la New Jersey Symphony nella terza sinfonia di Mahler diretta da Jacques Lacombe. Altri progetti includevano Bach Cantatas con Les Violons du Roy trasmesso su CBC radio 2, Orlovsky in Die Fledermaus con Theatre Erfurt e la terza sinfonia di Mahler con l’Orchestre Symphonique de Trois-Rivières.

Nel 2011/2012 Mireille ha debuttato come Sesto nelle esibizioni concertistiche de La Clemenza di Tito, Fenena in Nabucco e Zweite Dame in Die Zauberfloete, oltre a cantare il ruolo principale in Haensel und Gretel per il Teatro Erfurt. Ha anche cantato in Francia come Idamante in Idomeneo per l’Opéra de Tours e come Dorilla in Il Tigrane di Scarlatti per l’Opéra de Nice. Ritornò alla Edmonton Symphony per due programmi; Les nuits d’été diretto da Jean-Marie Zeitouni e Christmas pop con il direttore Bob Bernhardt. La sua stagione si è conclusa con esibizioni della Messa di Beethoven in do minore con Yannick Nezet-Séguin al Festival di Musica di Lanaudière. Il 2011 ha visto l’uscita della registrazione del Venus and Adonis del Boston Early Music Festival con Mireille nel ruolo di Cupido.

 

Nel 2012/2013, Mireille ha debuttato al Festival di Schwetzingen in una nuova produzione de La regina indiana di Purcell diretta da Hervé Niquet. Ha anche debuttato all’ultimo minuto al Theater Basel di Idomeneo nei panni di Idamante, uno dei suoi ruoli principali. A Erfurt debutta sul palcoscenico in una nuova produzione di Carmen, debutta nel ruolo di Sesto in Giulio Cesare in Egitto diretto da Stephen Lawless e canta il ruolo di Margaret nella prima mondiale dell’opera Die Frauen der Toten, composta da Alois Broeder, e nominato da Opernwelt nella categoria “Prima mondiale, 2013”. Ha anche realizzato la sua quinta registrazione con il Boston Early Music Festival, cantando vari ruoli in La discendente d’Orphée aux enfers di Charpentier e La corte di fiori, a essere rilasciato nel 2014.

Nel 2013/2014 Mireille ha recitato in diversi esaltanti ruoli nel suo teatro domestico, il Teatro Erfurt, come protagonista in La Cenerentola di Rossini, Olga in Eugene Onegin, Nerone in L’incoronazione di Poppea e Fyodor in Boris Godunov. Si è fidanzata al teatro di Basilea come Zempoalla in La regina indiana di Purcell ed è apparsa per la prima volta all’Opéra Théatre de Metz, sia come Erika in Vanessa (ruolo debutto) di Barber sia come Zempoalla in La regina indiana di Purcell. Sulla piattaforma del concerto, Mireille ha cantato i Cantici di Berio con l’Orchestra Filarmonica di Erfurt, diretta da Samuel Baechli.

Nel 2014/2015 Mireille è tornata all’Opera Atelier di Toronto per debuttare come Orphée nella versione Berlioz di Gluck’s Orphée et Eurydice, ha cantato il ruolo di Angela nella prima mondiale di Hector Parra’s Wilde allo Schwetzinger SWR Festpiele, diretto da Calixto Bieito e diretto da Peter Rundel, ha debuttato al Festival International d’Aix-en-Provence come Ljubica nell’opera Svadba di Ana Sokolovic diretta da Dairine Ni Mheadra e diretta da Ted Huffman e Zack Winokur. Sulla piattaforma del concerto ha cantato il Messia di Handel con The McGill Chamber Orchestra, la New Jersey Symphony e L’orchestre symphonique di Trois-Rivières e Bach Cantatas con Les Violons du Roy. Nell’inverno del 2015, la registrazione del Boston Early Music Festival de La descente d’Orphée aux enfers di Charpentier, su cui canta Mireille, ha vinto il Grammy 2015 come miglior opera lirica.

Nel 2015/2016, Mireille ha cantato Handel e Vivaldi Arias con l’Orchestra Tafelmusik e Rodolfo Richter, le arie Vivaldi con l’Arion Baroque Orchestra e Enrico Onofri, la cantata Phaedra di Britten e l’oratorio di Natale I-III di Bach, con IMusici de Montréal e Jean-Marie Zeitouni e il Messia con la Kansas City Symphony e la Saguenay Symphony Orchestra. Ha cantato il ruolo principale in Carmen all’Opera di Praga, il ruolo da protagonista in Orfeo ed Euridice di Gluck al Teatro Erfurt, e ha fatto il suo debutto all’Opéra de Nantes Angers nel ruolo di Ljubica nell’opera Svadba di Ana Sokolovic.

Nella stagione 2016/2017 Mireille ha debuttato come Charlotte a Werther all’Opéra Théâtre de Metz, all’Opéra de Massy e all’Opéra de Reims. Ha debuttato a casa durante la stagione inaugurale del festival dell’Opera di Vancouver nei panni di Cherubino a Le nozze di Figaro. A maggio ha cantato l’Arcangelo nella rarità di Le paradis perdu di Théodore Dubois con il direttore Jean-Claude Malgoire al Festival Classica di Montreal. Ha debuttato nel Regno Unito cantando la Cantata BWV 206 di Bach con la London Bach Society, guidata da Rodolfo Richter, e un programma tutto Vivaldi in Austria con Ensemble Castor guidato da Enrico Onofri. Ha preso impegni di ritorno con Jean-Marie Zeitouni e IMusici de Montréal cantando l’Oratorio di Natale di Bach e con il Boston Early Music Festival come Minèrve in Le carnaval de Venise di Campra.

 

Nella stagione 2017/2018 Mireille è tornata all’Opera Atelier come Cherubino in Le nozze di Figaro e nel ruolo di Penelope ne Il ritorno d’Ulisse in Patria. Sulla piattaforma del concerto, ha realizzato due sostituti dell’ultimo minuto di alto profilo, il primo per il mezzosoprano Magdalena Kozena che canta in un programma All Handel con Bernard Labadie e Les Violons du Roy. Del concerto, Christophe Huss di Le Devoir ha scritto di avere una “presenza radiosa sul palco” e di “padroneggiare perfettamente questo repertorio”. È intervenuta anche per Christianne Stotijn cantando la prima mondiale del Lament di Ahania di Samy Moussa diretta da Christoph Eschenbach allo Schleswig Holstein Music Festival. Altri impegni di concerti includono il Messia con The Calgary Philharmonic Orchestra e una rappresentazione del suo ruolo di Arcangelo in Le Paradis Perdu di Dubois con Jean-Claude Malgoire presso L’Atelier lyrique de Tourcoing. Ha debuttato come Siébel in Faust con Jacques Lacombe e l’OSTR ed è stata invitata a cantare Carmen in un concerto di gala con Zbyněk Müller e la Filarmonica di Košice. A Meaux, in Francia, ha registrato il 2 ° Quartetto d’archi di Schoenberg con il Richter Ensemble.

Mireille Lebel inizia la stagione 2018/2019 con una serie di diversi programmi di concerti nel suo nativo Canada. Per Arte Musica, canterà l’iconica Pierrot Lunaire di Schoenberg in coppia con la prima mondiale di Sur les pas de la lune di Kelly-Marie Murphy. Con IMusici e Jean-Marie Zeitouni canterà opere di Ana Sokolovic, Eric Champagne, Respighi e Britten, incentrate su Lo spirito di una donna. Ritornando a cantare con Les Violons du Roy e Bernard Labadie, sarà la solista mezzosoprano nella Messa di Nelson di Haydn e nella Messa di incoronazione di Mozart. Mireille farà il suo ruolo e debutterà nel ruolo del titolo di La Belle Hélène di Offenbach con Opéra national de Lorraine e fanno impegni di ritorno come Siébel in Faust con Vancouver Opera e come Carmen in una nuova produzione diretta da Paul-Émile Fourny all’Opéra de Metz. Mireille realizzerà anche la sua sesta registrazione con il Boston Early Music Festival cantando il ruolo della conversazione in La plaisirs de Versailles di Charpentier.

Nella stagione 2019/2020, Mireille fa il suo debutto in Italia nel ruolo di Carmen. La produzione, di Paul-Émile Fourny, è stata presentata per la prima volta al pubblico al Teatro dell’Opera di Metz nel giugno 2019 con Mireille nel ruolo della protagonista. Inoltre, è andata in scena al Teatro G.B. Pergolesi a Jesi, Teatro della Fortuna a Fano, Teatro Ventidio Basso ad Ascoli e Teatro dell’Aquila a Fermo. Prossimamente Mireille sarà ancora in scena in Italia, Mireille al Teatro San Carlo di Napoli nel ruolo di Mercedes nella Carmen. Torna al ruolo di Nerone in una nuova insolita produzione de L’incoronazione di Poppea alla Columbus Opera diretta e ideata dal direttore artistico Peggy Kriha-Dye. Questa produzione sarà presentata alla Collezione Pizzuti al Columbus Museum of Art e presenterà la couture di Gerardo Encinas. Cantando per la prima volta sotto la direzione di Václav Luks e accompagnata dalla sua orchestra Collegium 1704, assumerà il ruolo di protagonista in Arsilda di Vivaldi al Rudolfinium di Praga e in Annenkirche a Dresda. In Germania, Mireille canterà la sua prima Nicklausse / Muse in Les Contes d’Hoffmann all’Anhaltisches Theater Dessau.

 

Può essere ascoltata su disco con il Boston Early Music Festival come Junon in Actéon e sulle loro registrazioni delle opere di Lully Thésée e Psyché, entrambe nominate per un Grammy Award. Nel campo della musica contemporanea, ha girato il Galles e l’Inghilterra (incluse le apparizioni al Buxton Festival) nell’opera comica del compositore gallese John Metcalf A Chair in Love, e ha fatto il suo debutto a Linbury Theatre, Royal Opera House nella canadese Ana L’opera di Sokolovic, The Midnight Court, con il Queen of Puddings Music Theatre di Toronto.

download curriculum
video